nosnja01 nosnja02 nosnja03

Tante famiglie paghesane conservano ancora i loro costumi nazionali. Ereditati o cuciti secondo il modello antico, questi costumi hanno un grande valore, e mostrano quanto i Paghesani apprezzano il loro patrimonio. Le origini dei costumi sono veneziani, e fino ad oggi sono rimasti quasi uguali all' originale.

Read more...
Top Panel
alt tag here
  • default
  • noheader
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Sabato 18 Nov 2017
Caska

caska01 caska02 caska03 caska04

Il territorio di Caska è particolarmente interessante per gli amanti di archeologia, storia e fenomeni storici. Caska si trova nella parte occidentale del golfo di Pag, ed indica il territorio circondato da una parte dalla spiaggia Zrče, e dall' altra dai paesi Zubovići, Kustići e Metajna, del nome comune Barbati.

Nell' insenatura di Caska oggi si trovano poche case, ma nel suo sottomare si trova una città sommersa. Gli storici dicono che la città è sommersa nel 4° secolo a causa di terremoto. Un' altra presunzione è che la città era abbandonata per ragioni sconosciute, e dopo, per secoli, la copriva gradualmente il mare.

caska05 caska06 caska07

Della grandezza di Caska esistono diverse opinioni. Secondo alcune presunzioni, la popolazione era cca 5000, mentre alcuni storici sostengono che ci abitavano cca 30000 persone. Esplorazioni archeologici fin ora non sono riuscite a chiarire il segreto di Caska. Però, nel 1964, è scoperta l' entrata nella rete di canalizzazione più grande di quella della Roma antica. Questo indica che la città era grande e importante. Che il significato di Caska era particolarmente grande testimonia anche il fatto che una ricca e famosa famiglia di un senatore romano, Calpurnia, vi aveva una villa lussuosa. Però, la cognizione reale non basta per determinare se Caska fosse una città romana, o ancora più antica. Caska è importante perché era probabilmente il primo abitato grande nell' isola di Pag.
Di Caska ci racconta l' unica leggenda dell' isola sopravissuta in versione integrale grazie alla tradizione orale. La leggenda dice che Caska era una città ricca, con abitanti bonari. Però, come la loro ricchezza aumentava, la gente si allontanava dal Dio. Perciò il Dio decise di punire Caska. Mandò li un angelo che, travestito di un ospite casuale, doveva vedere se a Caska fosse un uomo giusto, da salvare dalla morte terribile che minacciava i suoi abitanti. Venuto a Caska, l' angelo vide che gran peccato regolava la città. Vi incontro due sorelle, Bona e Mala. Bona era l' unica persona giusta, e l' angelo la avvertì, come Dio gli aveva ordinato, della cosa che si stava preparando. Il giorno della distruzione di Caska, l' angelo portò Bona lontano dalla città, al sud dell' isola. Allora il Dio mandò fuoco, uragano e terremoto a Caska. La città, rovinata e ardente, fu sommersa nel fondo del mare, insieme all' oro e gemme dei quali abbondava. Nella parte meridionale dell' isola, Bona incontrò un giovane pastore. Si sposarono e fondarono la nuova città – Pag. Così ci racconta la leggenda di Caska, la città sommersa nel mare e coperta con fango. Nuotando sott' acqua si possono trovare i residui delle case, ma la maggioranza della città è nascosta nel fango, sabbia e l' erba marina.

 

Itinerario

Inserisci i tuoi dati e calcolare come arrivare a Appartamenti “Holiday - Adriatic”



Tassi di cambio

Convertire 

in

  

Posjete sadržajima

Tot. visite contenuti : 291009

Tko je online

 24 visitatori online

Social Bookmark

Facebook MySpace Twitter Digg Delicious Stumbleupon Google Bookmarks RSS Feed